Top News

Calcetto, alcuni consigli alimentari

Dite la verità: anche questa estate siete caduti nel tranello del torneo di calcetto. Tutti voi vi siete iscritti, o avete il partner, un amico, un parente, che è caduto in questo circolo vizioso che di sportivo, a volte, ha veramente poco.

E così anche se l’età si fa sentire, il ginocchio scricchiola, la pancia avanza, anche stavolta indosserai gli scarpini, i pantaloncini e proverai farti onore. Allora potranno esserti utili alcuni consigli, dal punto di vista alimentare, per arrivare al meglio alla partitella settimanale. Perché, che ci crediate o no, assumere i principi nutritivi giusti può diventare fondamentale.

Piano con gli entusiasmi, non ci sono cibi magici, frutta che vale come doping, ricette che vi faranno fare gol (o almeno ridurre le figuracce). Quello che è decisivo è la maniera in cui ci alimentiamo, che senza dubbio aiuta senza dubbio ad avere una resa migliore in mezzo al campo. Prima di una partita è fondamentale assumere amidi, quindi pasta, riso, pane e patate, preferendoli a qualsiasi altro tipo di alimento. Non è necessario, anzi è altamente sconsigliato, assumere proteine (niente carne, uova, formaggi quindi) e soprattutto grassi (contenuti in burro, margarina e vari tipi di olio). Va limitato anche il consumo di zuccheri, bevande zuccherate e far sì che la digestione sia rapida. Per farlo basta prestare attenzione agli abbinamenti: meglio non mangiare la frutta a fine pasto oppure non abbinare due cibi proteici come uova e formaggio o carne e formaggio. Se il match è di prima mattina è bene evitare il latte, mentre per favorire la digestione l’accoppiata perfetta sarebbe pasta più verdura, sia cotta che cruda. Visto che siamo in estate, e le temperature in campo potrebbero essere elevate, altamente sconsigliati sono vino e alcolici mentre per contrastare la sudorazione è bene bere 3-4 sorsate di acqua prima di entrare in campo.

READ  Sport, i 100 atleti più pagati secondo Forbes

Ok, adesso sapete dal punto di vista teorico cosa cambia nel vostro organismo e di cosa avete bisogno. Passiamo al pratico, con qualche consiglio di menù. Se dovete giocare di mattina dimenticate il latte, troppo pesante, e scegliete invece una bella fetta biscottata o di pane con miele o marmellata, caffè e tè.  Se la partitella è di pomeriggio ricordate di mangiare almeno 3 ore prima della partita, facendo un pranzo contenuto con pasta o riso in bianco o al pomodoro e un piatto di verdure. Diversamente se giocate di sera, dimenticate la cena: pranzate con tanti carboidrati e fate una bella merenda.

La stiamo prendendo troppo sul serio? Parliamone dopo la vostra partita. Ci ringrazierete.

Categorie
Top News

Lascia un commento

*

*