Top News

Arriva il tempo delle ciliegie

Maggio è arrivato, il sole un po’ meno e anche i ciliegi stanno soffrendo questa situazione. Per chi ha la fortuna di vivere in campagna, però, giugno è alle porte e il frutto rosso più amato è pronto sugli alberi. Se invece vivete in città, le ciliegie sono già disponibili nei banchi frutta dei vostri alimentari e supermercati.

Arrivate a Roma nel 72 a.C., secondo quanto dice Plinio Il Vecchio è stato Lucio Licinio Lucullo il primo ad importarle, da commerciante, facendole arrivare direttamente dal Ponto e da Cerasunte. 

Quello che vogliamo sottolineare in questo articolo è che le ciliegie, oltre ad essere buonissime, sono anche una bomba per la nostra salute. Lo dice uno studio della University of Michigan Health System secondo cui un consumo regolare di questo frutto potrebbe ridurre il rischio di malattie cardiache e diabete di tipo due, mentre altre ricerche sottolineano le sue virtù per il corretto funzionamento dell’apparato sessuale sia dell’uomo che della donna. Tra i principi attivi e sostanze nutritive che troviamo al loro interno possiamo citare:

  • Vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B,
  • sali minerali, come ferro, calcio, magnesio, potassio e zolfo
  • Oligoelementi come rame, zinco, manganese e cobalto
  • Melatonina naturale, che stimola il sonno, previene le malattie cardiovascolari e previene la formazione delle cellule tumorali
  • Antiossidanti come le antocianine (presenti anche nelle visciole) che aiutano il nostro organismo a contrastare l’invecchiamento cellulare azionato dai radicali liberi.

Se siete alla ricerca di buone pratiche gastronomiche o state in fissa con i rimedi per la salute da fare di prima mattina, potrà esservi utile sapere che mangiare 25 ciliegie appena alzati, con l’assunzione di almeno mezzo litro d’acqua, depura l’organismo e disintossica il nostro corpo dalle tossine in eccesso. Subito dopo potreste fare una bella corsetta: le ciliegie, infatti, sono utilissime anche come drink energetico e mantengono il cuore in salute grazie al potassio.

READ  La Top 10 dei marchi GDO, sul mercato un intero settore in perdita

Depurativa, energetica e remineralizzante, la ciliegia ha anche effetti lassativi e combatte stanchezza, stress e spossatezza. Per i modi di assunzione potete veramente sbizzarrirvi: marmellate, composte, gelati, yogurt, ma anche frutta sciroppata e dolci.

Ma soprattutto della ciliegia non si butta via niente. Anche i semi, ad esempio, possono essere riutilizzati. Provate a fare un esperimento: snocciolate un centinaio di ciliegie e fatene un’ottima macedonia. Tenete da parte i noccioli e usateli per creare l’imbottitura di un cuscino. Avrete creato una specie di scaldacollo auto-riscaldante perché i semi di questa pianta attraggono il calore dell’esterno, lo incamerano al loro interno e lo rilasciano gradualmente.

Insomma siete pronti? Scommettiamo che da oggi non guarderete più le ciliegie con gli stessi occhi?

Categorie
Top News

Lascia un commento

*

*